UCINA: STOP ALLA DUPLICAZIONE DEI CONTROLLI IN MARE!

4 Apr 2013

 

A fine Marzo è stato trasmesso da UCINA un comunicato stampa in merito ai controlli in mare effettuati dalla Guardia Costiera e Guardia di Finanza.

 

Con la bella stagione alle porte inizia la preoccupazione dei diportisti di trovarsi di fronte a continui controlli nel momento in cui si lascia il proprio posto barca o, peggio ancora, mentre si riposa ormeggiati in banchina. Molti infatti sono gli armatori che, se pur senza nulla da nascondere, si lamentano degli incessanti accertamenti delle pattuglie della Guardia di Finanza e della Guardia Costiera attenti a controllare la situazione fiscale degli armatori.

 

Quello di cui gli armatori si lamentano non è il controllo in sé, ma quanto la duplicazione di questi sulle stesse imbarcazioni già controllate, con l’obbligo ogni volta di dover presentare tutta la documentazione adeguata.

 

Il comunicato trasmesso da UCINA sembra aver trovato una prima soluzione a questo problema. Al fine di evitare la duplicazione del controlli in mare, che avviene soprattutto durante la stagione estiva, è stata emanata una direttiva che prevede il rilascio, al diportista risultato in regola, di un attestato di verifica costituito da un bollino adesivo da applicare su un punto ben visibile dell’imbarcazione e di colore diverso per ciascun mese della stagione estiva. È inoltre previsto che la definizione delle direttive di controllo venga gestito a livello provinciale con un maggiore coordinamento delle attività di pattugliamento, evitando quindi duplicazioni e sovrapposizioni tra i controlli effettuati dalla Guardia Costiera e Guardia di Finanza.

 

Un’altra novità apportata è la realizzazione di un Sistema Telematico Centrale della nautica da diporto che include l’Archivio telematico centrale e lo Sportello telematico del diportista. L’Archivio telematico centrale costituisce la banca dati nella quale confluiscono tutte le informazioni di carattere tecnico, giuridico – amministrativo e di conservatoria inerenti le navi e le imbarcazioni da diporto. Lo Sportello telematico del diportista, invece, rappresenta lo strumento cui è affidato l’espletamento degli adempimenti connessi all’iscrizione e all’abilitazione alla navigazione delle unità da diporto. 

 

 

Indubbiamente UCINA e gli Enti Governativi dovrebbero prendere delle azioni ancora più incisive e risolutive per risollevare la nautica italiana, uno tra i pochi settori su cui puntare per il ns. futuro. Ma certamente questo è un primo passo.

 

 

Please reload

Post Recenti

January 17, 2020

October 15, 2019

May 7, 2019

Please reload

Cerca per argomenti
Search By Tags